Sindrome del Colon Irritabile

La Sindrome Colon Irritabile o Intestino Irritabile è un disturbo fisico – non psicologico – che riguarda principalmente l’intestino. E’ caratterizzato da dolori o fastidio al basso ventre, diarrea, stitichezza, (o alternanza di diarrea e stitichezza), gas, gonfiori dello stomaco e nausea.

La Sindrome Colon Irritabile può essere diagnosticata basandosi su almeno 12 settimane (anche non consecutive) nei precedenti 12 mesi, di fastidio addominale o dolore con almeno due di queste tre categorie:

  1. Sollievo con defecazione; e/o
  2. Inizio associato con un cambiamento nella frequenza delle feci; e/o
  3. Inizio associato con un cambiamento delle feci.

Nessuno conosce esattamente la causa della Sindrome Colon Irritabile. Alcuni ricercatori credono che sia causata da cambiamenti nei nervi che controllano la sensazione o la contrazione dei muscoli nell’intestino. La sintomatologia dell’intestino irritabile si può intensificare durante i momenti di stress. Lo stress non è comunque responsabile della sintomatologia, ma solo del suo peggioramento.

Al momento attuale non esiste una cura medica per l’Intestino Irritabile, per questo sono stati studiati e provati molti metodi alternativi per trattare e prevenire i sintomi dell’intestino irritabile, e tra questi l’ipnosi occupa un posto di rilievo.

Studi sull’intestino irritabile

Uno studio comparativo effettuato a Melbourne in Australia da Webb AN, Kukuruzovic RH, Catto-Smith AG, Sawyer SM, “Hypnotherapy for treatment of irritable bowel syndrome”, seppur lamentando la scarsità del campione in esame e la qualità degli studi, sostiene che “l’effetto terapeutico dell’ipnoterapia è stato superiore … in pazienti che avevano fallito nella terapia medica standard.”

A una conclusione simile arrivano anche Wilson S, Maddison T, Roberts L, Greenfield S, Singh S; dello Birmingham IBS Research Group, in uno studio intitolato “Systematic review: the effectiveness of hypnotherapy in the management of irritable bowel syndrome.” Aliment Pharmacol Ther. 2006 Sep 1;24(5):769-80., che confronta, come il precedente un vasto numero di ricerche effettuate sul trattamento del Sindrome Colon Irritabile.

Il ricercatore Peter Whorwell, professore di Medicina e Gastroenterologia della scuola di medicina dell’Università e Direttore del “South Manchester Functional Bowel Service”, sotiene che “la Sindrome Colon Irritabile è ideale per il trattamento con l’ipnosi, perché non comporta danneggiamenti strutturali del corpo“. La sua ricerca pubblicata su lancet nel 1984 fu la prima riguardante il trattamento della Sindrome del Colon Irritabile con l’ipnosi.

Altri studi riguardano l’utilizzo del rilassamento in aggiunta ai consueti trattamenti medici, hanno dimostrato un significativo miglioramento dei sintomi, che è stato riscontrato nei controlli effettuati a 6 e 12 mesi di distanza.

Teorie sull’intestino irritabile

Ci sono due teorie che spiegano come l’ipnosi funziona per la Sindrome del colon irritabile:

  1. La prima sostiene che diventando meno ansiosi con l’aiuto di tecniche ipnotiche, diventa meno sensibile il colon, riducendo così i sintomi.
  2. Un’altra teoria sostiene che l’ipnosi abbia impatto sulla corteccia cingolata anteriore, una parte del cervello che elabora il dolore.

Quale sia vera tra le due, o se ne esista una alternativa che non è stata ancora scoperta, non è in interessante quanto la costatazione che seppure i meccanismi interni dell’ipnosi rimangono oscuri o poco spiegati. Quello che conta è l’efficacia del trattamento che l’ipnosi può realizzare.

Comunque, l’ipnosi non deve essere considerata una cura alla Sindrome del Colon Irritabile, ma un valido aiuto per la riduzione dei sintomi a cui naturalmente si accompagna una migliore qualità della vita. Utilizzando l’ipnosi, o l’autoipnosi, si possono controllare o eliminare i sintomi e di ridurne gli effetti.

L’ipnosi per l’intestino irritabile

Il trattamento della sindrome dell’intestino irritabile deve essere adattato al singolo individuo in base alle sue caratteristiche personali. Anche la durata del trattamento non è fissa. Per alcuni occorrono poche sedute, 4-5, per altri si può andare oltre. Anche nel caso della Sindrome del Colon Irritabile, l’impegno del paziente gioca un ruolo rilevante che è direttamente correlato al successo dell’ipnosi.

Poiché i sintomi dell’intestino irritabile peggiorano durante i periodi di stress, l’ipnosi aiuta senz’altro in questi momenti. L’ipnosi insegna a rilassarsi profondamente, e questo migliora la risposta fisiologica prodotta dallo stress. Le tecniche di visualizzazione creativa sono molto utili per immaginare il sollievo dai sintomi. Il rilassamento profondo e la visualizzazione, inoltre, sono sempre a disposizione, una volta appresi, in qualunque momento della giornata, e non hanno controindicazioni di sorta.

Anche l’autoipnosi è un valido aiuto nel controllo dello stress sui sintomi della sindrome. Può essere appresa facilmente e velocemente sotto la guida di un ipnotista esperto. Anche in questo caso l’impegno personale gioca un ruolo determinante, perché bisogna praticare l’autoipnosi giornalmente oppure quando si presentano i sintomi della sindrome.

Pur non essendo l’ipnosi una cura per la Sindrome del Colon irritabile, i risultati ottenuti con l’ipnosi sono rilevanti. Può essere utile concederle una possibilità. L’ipnosi non ha controindicazioni di tipo farmacologico, e restituisce il benessere e la gioia di vivere.